#PlasticFreeGoals – Turtle jelly bomb Lush

Turtle jelly bomb Lush

Venerdì 22 giugno sono andata a scoprire una novità cosmetica legata ad un progetto ambientale molto importante ovvero la turtle jelly bomb Lush (link al sito qui, click!)…
Sapevi che ogni anno tante tartarughe di mare muoiono a causa della plastica?
Purtroppo sì, perché confondono sacchetti e piccoli rifiuti gettati in acqua con meduse e cibo di cui nutrirsi, perdendo così la vita…
Per questo motivo gli inventori del brand hanno ideato un prodotto simbolo che va’ ad arricchire un catalogo ricco di prodotti completamente privi di packaging…
Ma non solo, nel primo Lush Naked Shop al mondo situato a Milano, per tutta l’estate si terranno conferenze e laboratori volti ad aprire un dialogo sul tema dello spreco, soprattutto legato alla plastica, con l’obiettivo è quello di confrontarsi tutti insieme per condividere consigli ed esempi volti a condurre uno stile di vita più sostenibile

Turtle jelly bomb Lush e alghe agar agar

Ma cosa sono le jelly bomb?

Le jelly bomb non sono altro che bombe da bagno gelatinose in grado di regalare nuove sensazioni ed emozioni…
Ricordano un po’ lo slime degli anni ’90 e, oltre a frizzare nell’acqua, rilasciano una spettacolare gelatina a base di alginato di sodio (un derivato di alghe ricche di minerali) che idrata, ammorbidisce e lenisce la pelle in maniera favolosa…
Oltre alla versione a forma di tartaruga sono disponibili altre quattro jelly bomb profumate ed a prova di relax…

Turtle jelly bomb Lush prodotto simbolo dello spreco della plastica

Caratteristiche della turtle jelly bomb Lush:

MisterDomain.EU

Formulata con sale marino, oli essenziali di sandalo, cipresso, essenza assoluta di pino e quercia marina è caratterizzata dal fatto che contiene anche piccoli filamenti di alghe agar agar totalmente innocui (come quelli che vedi nella foto qui sopra) che, mentre si scioglie, galleggiano sull’acqua ricordando la plastica che minaccia le tartarughe di mare…

Se anche tu hai a cuore questo grave problema e vuoi contribuire a diffondere questo messaggio non ti resta che fare come me e concederti un bagno godurioso colorato di un bellissimo verde smeraldo

Qual’è la tua opinione in relazione al tema dello spreco?
Hai già intrapreso dei cambiamenti volti ad uno stile di vita più sostenibile?
A presto!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: