La mia prima esperienza al Cosmoprof:

Quando mia zia, alcuni mesi fa, mi propose di inserirmi all’interno di un gruppo di commercianti genovesi per andare a visitare il Cosmoprof, il mio entusiasmo saltò alle stelle!
I giorni a seguire, i miei piedi tornarono a toccare terra finchè, dieci giorni fa, mi ritrovai con lo zaino sulle spalle in attesa che l’autobus a due piani partisse…
Inizialmente pensai di aver fatto il colpaccio del secolo ma, purtroppo, due nano secondi dopo mi resi conto che la prossima visita, se mai ci sarà, dovranno essere perfezionate moltissime cose…

Regola n°1: mai e dico mai, visitare il Cosmoprof grazie ad un pacchetto organizzato in cui sei obbligata a rispettare delle tempistiche che non ti calzano affatto anzi, ti fanno perdere non solo tempo ma anche entusiasmo;

Regola n°2: mai fare il viaggio con un autobus organizzato. C’è sempre chi: soffro le curve, vai piano, no prendi quell’altra strada, quando facciamo la sosta in autogril??? E tu ci patisci perchè alle 11.00, se avessi preso il treno, saresti già nel pieno della maratona fieristica evitando inutili problemi di parcheggio etc;

Regola n°3: fai sempre i biglietti on-line per evitare che ti-salti-addosso-per-ammazzarti-perchè-credevo-li-avessi-già-fatti-e-stampati-per-tempo-per-tutto-il-gruppo-formato-da-più-di-cinquanta-persone;

Regola n°4: meno siamo, meglio è. E questo non per cattiveria ma perchè la fiera è vasta, ognuno ha i propri interessi e soprattutto nel marasma ci si perde di vista nel giro di un nano secondo;

Regola n°5: organizzazione. E non sono a livello di scaletta dei padiglioni interessanti da visitare ma anche di abbigliamento comodo, pranzo al sacco e kit di prima necessità/sopravvivenza;

Regola n°6: all’accesso in fiera PRENDI una mappa ed un libricino della fiera e custodiscili come se fosse il Santo Graal perchè potrebbe capitarti che a metà giornata ti perdi causa stanchezza;

Regola n°7: se credi di portare a casa delle brosciure, campioni di prodotto e/o acquisti indossa uno zaino o porta un piccolo trolley possibilmente semivuoto e leggero per evitare di ritrovarti le braccia stile Hulk;

Regola n°8: se hai intenzione di incontrare amiche e/o Very Important People accordati per tempo perchè all’interno della fiera il cellulare non prende affatto la rete e potresti rimanerci malissimo;

Regola n°9: nonostante il fatto che le tue amiche ti hanno preparato mentalmente alla cosa, ricorda che la tua prima visita in fiera, si rivelerà solamente un test di ammissione per gli anni successivi.

Note negative a parte, il Cosmoprof è sicuramente una delle esperienze piu’ belle ed interessanti per una persona appassionata del mondo della bellezza come me…
Ho avuto modo di conoscere molti brand nuovi, di assistere a dimostrazioni, di portare a casa dei campioni da provare e di acquistare prodotti mirati talvolta a prezzi vantaggiosi…
Ma non solo: ho conosciuto dal vivo altre blogger/youtuber che difficilmente avrei potuto incontrare, ho stretto la mano alle perone che stanno dietro a marchi importanti e, prima tra tutto, ho riabbracciato la mia amica Valentina che non vedevo da piu’ di 4 anni ed è stato davvero un vortice di emozioni!!!
Il Cosmoprof è come un calderone, dove al suo interno si possono trovare sia cose idilliache che cose meschine…
Bisogna solo capire con quale spirito e con quale testa lo si vuole affrontare…
Avete mai preso parte a questa fiera?
Aggiungereste altre ‘regole da seguire’ alle mie???
A presto!

4 Risposte a “La mia prima esperienza al Cosmoprof:”

  1. Sono completamente d’accordo con te! Ho fatto la stessa esperienza l’anno scorso, mi sono unita ad un gruppo di parrucchieri quindi già in partenza gli interessi erano diversi. Io alla fine mi sono staccata dandomi solo appuntamento alla sera per tornare al pullman e così sono riuscita a girare come volevo, ma sicuramente la prossima volta andrò da sola!

    1. Roxy BalocchieProfumi dice: Rispondi

      Ah ah ah ho idea che era proprio lo stesso gruppo perchè mia zia ha il negozio a Certosa 😛 L’anno prossimo non ci frega nessuno!!! Baci

  2. Condivido il tuo pensiero, meglio essere in pochi ma buoni e avere un panino pronto in borsa!

    1. Roxy BalocchieProfumi dice: Rispondi

      Bravissima Genny! Mi hai capita in pieno 😛 baciiii

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: